Genova è capitale europea dello sport 2024

Genova si era candidata Capitale Europea dello Sport 2023 e, a causa di un ex equo con la scozzese Glasgow, è stata nominata Capitale Europea dello Sport 2024. Il capoluogo ligure avrà quindi un anno in più per prepararsi ad un grande evento, una vetrina internazionale di grande rispetto, che sicuramente avrà un impatto molto positivo sull’economia della Superba e, quindi, anche sul mercato immobiliare.

Sarà un lungo cammino di preparazione in cui il settore pubblico dovrà investire molto e dimostrare grande organizzazione e volontà politica comune di ottenere il risultato. Ma sarà soprattutto un’occasione che tutti i genovesi dovranno saper cogliere.

Le eccellenze in ambito sportivo a Genova non mancano: la Sciorba e Villa Gentile per citarne due. I luoghi storici per lo sport neppure se si pensa, ad esempio, allo Stadio Luigi Ferraris (o almeno all’area su cui esso sorge) dove si gioca a calcio dal 1911. Ma vi sono anche tante piccole grandi realtà che meritano una vetrina. Viene facilmente in mente il Lago Figoi sopra Sestri Ponente, per fare un esempio tra i tanti.

Sicuramente le aree che maggiormente beneficeranno di questo appuntamento saranno proprio quelle vicino alle grandi eccellenze, ma un po’ tutta la città dovrà essere pronta. Non è difficile prevedere che non saranno solo le strutture ricettive cittadine ad accogliere persone da tutta Europa, ma che vi possa essere anche una significativa richiesta di locazioni brevi, così come non è impossibile prevedere che, se la città saprà giocarsi bene questa chance, in generale il mercato immobiliare potrà beneficiarne.

Tutti al lavoro, dunque, per essere tutti pronti, ad un momento importante per Genova e per la città.

Questo sito non usa direttamente cookies, ma alcune terze parti possono utilizzare cookies e raccogliere informazioni su chi naviga su questo sito.

1
Benvenuto! Sentiti libero di contattarmi via Whatsapp!
Powered by