Fatturazione Elettronica

L’Amministratore Francesco Ristori Monaco è iscritto al regime fiscale forfettario, perciò non è tenuto ad adeguamento all’obbligo di fatturazione elettronica. Tuttavia ha deciso di ottemperare egualmente spondaneamente alla normativa appoggiandosi ad ARUBA quale fornitore del servizio legato alla gestione della fatturazione elettronica. Questo consente di gestire più facilmente la fatturazione al professionista ed ai suoi fornitori.

Di seguito le indicazioni dello studio ai fornitori per quanto riguarda gli obblighi legati alla fatturazione elettronica.

FATTURE INTESTATE A FRANCESCO RISTORI MONACO QUALE PROFESSIONISTA

QRCode

Le fatture elettroniche emesse nei confronti del professionista Francesco Ristori Monaco possono essere emesse con CODICE DESTINATARIO KRRH6B9, ossia il codice destinatario di Aruba.

Il Codice Destinatario è stato comunicato all’Agenzia delle Entrate mediante l’apposito servizio online, quindi tutte le fatture destinate a Francesco Ristori Monaco ed alla sua partita IVA dovrebbero essere correttamente indirizzate dal sistema dell’Agenzia stessa. Si raccomanda, tuttavia, di indicare tale codice destinatario in fattura, nonché l’indirizzo PEC dello studio studioristorimonaco@pec.it.

FATTURE INTESTATE A CONDOMINI AMMINISTRATI DA FRANCESCO RISTORI MONACO

La legge considera i condomini come clienti finali, per cui il CODICE da indicare, di regola, è il codice convenzionale generico composto da sette zeri (0000000).

Questo non vale per i condomini amministrati da Francesco Ristori Monaco. Lo studio, infatti, si avvale di un servizio in grado di gestire le fatture elettroniche con apposito codice che lo studio stesso provvede a comunicare ai fornitori. Si prega di utilizzare il codice comunicato dallo studio in quanto agevola la gestione della fattura mediante il gestionale in uso allo studio stesso.

Lo studio, inoltre, ha provveduto ad attivare una casella PEC dedicata alle fatture dei condomini (studioristorimonaco.fatture@pec.it) che i fornitori possono utilizzare per trasmettere la fattura tramite SID.

Da notare che non è stato possibile comunicare al Sistema dell’Agenzia delle Entrate la scelta della PEC o il codice SDI del condominio, pertanto, per trasmettere correttamente la fattura elettronica è fondamentale indicare il codice SDI e la PEC.

Tuttavia si raccomanda ai fornitori, al fine di accelerare la gestione delle fatture, di procedere anche all’invio tradizionale.

ATTENZIONE: SI PREGA DI USARE LA PEC studioristorimonaco.fatture@pec.it ESCLUSIVAMENTE PER L’INVIO DELLE FATTURE DESTINATE AI CONDOMINI AMMINISTRATI DALLO STUDIO. PER TUTTE LE ALTRE COMUNICAZIONI SI INVITA A FARE USO DEGLI ALTRI CANALI DI COMUNICAZIONE.